ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gas, distensione tra Russia e Ucraina in vista di un nuovo accordo

Lettura in corso:

Gas, distensione tra Russia e Ucraina in vista di un nuovo accordo

Dimensioni di testo Aa Aa

Tra Russia e Ucraina sembra definitivamente pace fatta sul dossier gas. Gli accordi firmati nel 2009 sono “equilibrati” secondo il premier russo Vladimir Putin che ha accolto a Mosca il collega ucraino.

Il neo premier Nikolai Azarov ha esortato a voltare pagina. Il presidente ucraino Victor Yanukovitch vuole un nuovo accordo entro maggio.

“Credo che dovremmo dimenticare quello che è successo tra i nostri Paesi negli ultimi cinque anni e avviare relazioni da zero”, ha detto Azarov.

Azarov, secondo il quale l’accordo in vigore non è molto giusto per l’Ucraina, vorrebbe rinegoziare le tariffe sul gas. Secondo Putin il contratto può essere ridiscusso nel quadro di “consultazioni” più ampie.

“Abbiamo convenuto che non c’erano questioni vietate nei nostri colloqui”, ha affermato Putin, “ma che sarebbe stato giusto considerare le nostre relazioni in campo energetico nel loro insieme. Lo faremo con buona volontà e lavoreremo come partner”.

Le relazioni energetiche tra i due Paesi sono fondamentali per l’Unione Europea che riceve l’80 per cento del gas russo attraverso l’Ucraina.

I due Stati studiano anche la creazione di un consorzio tra compagnie russe, ucraine e europee per la gestione della distribuzione del gas dall’Ucraina verso l’Europa.