ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Presentata la finanziaria britannica: aiuti allo sviluppo per quasi tre miliardi di euro

Lettura in corso:

Presentata la finanziaria britannica: aiuti allo sviluppo per quasi tre miliardi di euro

Dimensioni di testo Aa Aa

Un pacchetto di aiuti allo sviluppo per due miliardi e mezzo di sterline, pari a 2,8 miliardi di euro: è il coniglio uscito dal cilindro di Alistair Darling, cancelliere dello scacchiere britannico, che ha presentato oggi il budget 2010-2011, a poco piu’ di un mese dalle elezioni politiche.

“Questa finanziaria vuole definire un cammino verso la prosperità a lungo termine per il Paese. Al centro c‘è un pacchetto di aiuti alle piccole imprese, all’innovazione, per gli investimenti nelle infrastrutture nazionali e in competenze chiave”.

L’anno fiscale dovrebbe chiudersi, a fine marzo, con un deficit pubblico inferiore al previsto, ma comunque uguale al dodici per cento del prodotto interno lordo, livello che polverizza il tre per cento previsto dall’Unione europea.
Le critiche del leader conservatore David Cameron:

“E’ arrivato al ministero copiando la nostra politica di tagli sulla tassa di successione e ora se ne va copiando i tagli sulla tassa per l’acquisto della prima casa. Le uniche idee nuove nella politica britannica arrivano da questa parte del parlamento. L’unica cosa che i labour stanno portando, sono debiti, sprechi e tasse”.

Mentre in parlamento si discuteva, migliaia di funzionari pubblici a Londra hanno partecipato a una mobilitazione contro l’introduzione di misure che potrebbero ridurre i diritti di indennizzo in caso di licenziamento.