ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Condannato un ex SS in Germania

Lettura in corso:

Condannato un ex SS in Germania

Dimensioni di testo Aa Aa

Un tribunale tedesco ha condannato all’ergastolo un ex membro delle SS per aver ucciso tre civili olandesi nel 1944. Henrich Boere, 88 anni,  ha ammesso di aver sparato a un riparatore di biciclette, un farmacista e un partigiano, obbedendo ad ordini superiori. La corte però ha ritenuto che nessuno lo aveva obbligato ad entrare nelle SS naziste quando aveva 18 anni.
 
“Spero che vivrà ancora molto a lungo”, ha commentato un parente di una delle vittime, ma Boere non è ancora dietro le sbarre. I suoi avvocati hanno fatto appello.
 
Boere era già stato condannato alla pena di morte poi mutata in ergastolo da un tribunale olandese nel 1949, ma la Germania ha sempre rifiutato l’estradizione. Anche la richiesta di incarcerarlo in Germania era stata respinta. 
 
“Se sconterà la pena o no è ancora da vedere, dice la pubblica accusa, ma non è questo il problema. Siamo su un significato più simbolico, quello che volevamo ottenere prima di tutto è una condanna, e l’abbiamo ottenuta. La sua colpevolezza è stata confermata, ed è un bel risultato”.
 
Dopo anni di torpore, il processo è un segnale forte di una Germania che vuole fare i conti con il passato. In particolare, con il processo in corso contro John Demjanjuk, accusato dello sterminio di 27.900 ebrei in Polonia.