ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli Usa invitano Israele a scelte "difficili ma necessarie", sotto accusa gli insediamenti

Lettura in corso:

Gli Usa invitano Israele a scelte "difficili ma necessarie", sotto accusa gli insediamenti

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ stata accolta trionfalmente Hillary Clinton alla riunione dell’Aipac, la lobby ebraica filoisraeliana d’America.

Il Segretario di Stato americano ha detto che la garanzia degli Usa per la sicurezza di Israele è fuori discussione. Ma ha anche detto a chiare lettere che Israele deve compiere “scelte difficili ma necessarie” lungo la strada del processo di pace: “Nuovi insediamenti a Gerusalemme Est e in Cisgiordania minano la fiducia reciproca e mettono in pericolo la ripresa dei colloqui e delle trattative che servono per riprendere il processo di pace che entrambe le parti dicono di volere. E mostrano una distanza che altri nella regione sperano di sfruttare”.

Al Congresso è atteso anche il premier israeliano Benjamin Netanyahu, in arrivo a Washington per una visita ufficiale dove incontrerà oltre al presidente Barack Obama, anche il vice Joe Biden.

Le tensioni tra Usa e Israele cominciarono proprio durante la visita di Biden in Israele quando fu annunciata la costruzione di nuovi insediamenti a Gerusalemme.

Una tensione a cui non crede questo l’analista politico palestinese Hani Al-Masri: “Nonostante Netanyahu abbia confermato i nuovi insediamenti e consideri Gerusalemme israeliana quanto è comunque invitato a incontrare Obama. L’amministrazione Usa si inchina ancora a Israele”.