ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq: Al Maliki denuncia brogli

Lettura in corso:

Iraq: Al Maliki denuncia brogli

Dimensioni di testo Aa Aa

Il premier uscente Nuri Al Maliki denuncia brogli e chiede il riconteggio dei voti. A due settimane dalle elezioni legislative del sette marzo, prosegue in Iraq il botta e risposta di accuse e recriminazioni con il leader della formazione laica Iyad Allawi.

Con lo spoglio arrivato a circa il 92% delle schede, il suo Iraqya avrebbe infatti scavalcato la lista di Al Maliki di quasi 8.000 voti. Un testa a testa che segue analoghe denunce di irregolarità avanzate negli scorsi giorni anche dall’ex premier. Le frizioni tra i due principali contendenti allontanano intanto la prospettiva di una già improbabile alleanza, con Allawi che ora accusa il suo avversario di pressioni sulla Commissione elettorale.

Per i risultati definitivi si dovrà attendere al meno la fine del mese. Con il vincitore che dovrà poi avviare le trattative per dar vita a una coalizione di maggioranza, il nuovo esecutivo non vedrà la luce prima di settimane. Tempi che preoccupano la comunità internazionale e rischiano di alimentare l’instabilità del paese.