ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scandalo in Germania. Forse il ministro della difesa Guttemberg nascose la verità sulla strage di Kunduz in Afghanistan .

Lettura in corso:

Scandalo in Germania. Forse il ministro della difesa Guttemberg nascose la verità sulla strage di Kunduz in Afghanistan .

Dimensioni di testo Aa Aa

Bufera in Germania sul ministro della difesa. Guttemberg è sempre piu’ sotto attacco per il depistaggio delle indagini sulla strage Nato a Kunduz in Afghanistan dello scorso settembre. Depistaggio organizzato da alcuni alti militari, con la complicità di uomini del ministero della difesa.

Sulla vicenda sono intanto emersi altri particolari: secondo un documento in mano al giornale Spiegel on line, sarebbero almeno cinque i membri del cosidetto “Gruppo 85” impegnati a costruire un’immagine positiva della tragedia di Kunduz, per evitare critiche all’operato dell’esercito di Berlino.

Ieri l’ispettore generale della difesa Schneiderhan e il segretario alla difesa Wichert, sospesi a novembre da Guttenberg, sono stati ascoltati dalla commissione parlamentare d’inchiesta che sta tentando di far luce su quanto accaduto. Per l’opposizione è fondamentale capire se il ministro della Difesa era o meno all’oscuro di tutto.

“ Per ora è evidente che c‘è stata fin da subito un’operazione per depistare le indagini. Lo staff del ministero della difesa sapeva il numero dei morti e tutto quello che era veramente accaduto. Eppure per giorni hanno continuato a sostenere che non erano rimasti coinvolti civili”.

Il raid aereo fu compiuto su ordine delle forze tedesche lo scorso 4 settembre a meno di un mese dalle elezioni in Germania. Gli obbiettivi dovevano essere le basi dei taleban. L’attacco causo’ la morte di almeno 140 persone, tra cui c’erano anche decine di civili.