ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pedofilia, lettera pastorale del Papa

Lettura in corso:

Pedofilia, lettera pastorale del Papa

Dimensioni di testo Aa Aa

Nel giorno di san Patrizio, patrono nazionale, il primate d’Irlanda parla di “rinnovamento” della Chiesa e di “nuovo inizio”; ma nonostante le scuse pronunciate in precedenza, non si placa la polemica sullo scandalo degli abusi sessuali, che il cardinale Sean Brady ha contribuito a nascondere per 35 anni.
All’uscita della cattedrale di Armagh, i religiosi e i fedeli che lo conoscono personalmente, difendono il primate.

“Siamo molto scossi perché sappiamo che il cardinal Brady è un uomo per bene. Non posso giudicare io quello che dovrebbe fare. E’ triste che la Chiesa cattolica si trovi in questa situazione. Sta diventando una questione molto dolorosa”.

“E’ un uomo buono” dice una fedele. Alla domanda se il cardinale stia effettivamente riflettendo sulla sua posizione, la risposta è: “Si’, certo. E ha bisogno delle nostre preghiere”.

All’insistente richiesta di dimissioni proveniente dalle associazioni delle vittime della pedofilia, Brady ha risposto che lo farà solo se glielo chiede il Vaticano. Papa Benedetto XVI ha annunciato una lettera pastorale sul caso irlandese, mentre i vescovi tedeschi propongono l’istituzione di un fondo di risarcimento per le vittime.