ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Obama: "L'amicizia con Israele non cambia"


Israele

Obama: "L'amicizia con Israele non cambia"

I nuovi insediamenti di Gerusalemme est annunciati da Israele durante la visita del vicepresidente americano Biden hanno provocato la crisi più seria nei rapporti tra i due Paesi; ma ora gli sforzi sono tutti nel sopire la polemica. Anche il presidente Barack Obama getta acqua sul fuoco:

“Israele – dice – è uno dei nostri più stretti alleati. Noi e il popolo israeliano abbiamo un legame speciale che non è èdestinato ad allentarsi. A volte anche gli amici sono in disaccordo: ho inviato il vicepresidente Biden in Israele apposta per lanciare un messaggio di supporto e per rassicurare sulla mia convinzione che la sicurezza di Israele è sacrosanta e che abbiamo molto interessi in comune. C‘è un disaccordo su come possiamo far avanzare il processo di pace”.

Ma davanti al rappresentante per la politica estera europea Catherine Ashton, ancora ieri membri del governo Netanyahu hanno ribadito il diritto di Israele di costruire a Gerusalemme est.

Ashton si trova in Israele per una missione in Medio Oriente che la porterà oggi, dopo un incontro col presidente israeliano Shimon Peres, in Cisgiordania e a Gaza.

La responsabile della diplomazia dell’Unione europea ha visitato il memorial dell’olocausto Yad Vashem a Gerusalemme.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Barghouti: "La terza intifada è in corso da anni"