ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Per la Grecia "no" a sostegno immediato

Lettura in corso:

Per la Grecia "no" a sostegno immediato

Dimensioni di testo Aa Aa

Un sostegno immediato non è la risposta adatta ai problemi della Grecia. Angela Merkel interviene davanti ai deputati del Bundestag, all’indomani dell’approvazione da parte dei ministri europei di un piano di aiuti ad Atene. Il problema va risolto alle radici, ha insistito il Cancelliere tedesco. “Il ministro delle Finanze Wolfgang Schäuble ha proposto che il Fondo Monetario Internazionale non fosse chiamato in causa – ha detto il Cancelliere. In futuro dovremo avere un’opzione nel trattato che renda possibile, come ultima istanza, escludere un Paese dalla zona Euro se le condizioni non vengono rispettate ripetutamente nel lungo periodo. Altrimenti la cooperazione non è possibile”.

Ieri i ministri europei hanno approvato le modalità di un piano di aiuti che dovrebbe essere approvato in via definitiva la prossima settimana. Nel frattempo, in mancanza di un efficace meccanismo di assistenza europeo, Atene sembra essere sempre più proiettata verso il Fondo Monetario Internazionale. E il piano di austerità varato dal governo Papandreu continua a scatenare la protesta dei greci. L’ultima è andata in scena ad Atene ed è degenerata in scontri tra polizia e un gruppo di giovani a margine di una manifestazione nella capitale.