ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Ashton in Israele insiste per far tornare lo stato ebraico ai negoziati di pace

Lettura in corso:

La Ashton in Israele insiste per far tornare lo stato ebraico ai negoziati di pace

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ toccato alla responsabile degli Esteri dell’Unione europea, Catherin Ashton, in missione a Gerusalemme, continuare negli sforzi diplomatici per tentare di convincere Israele a fermare le nuove colonie e tornare ai negoziati coi palestinesi.

Una richiesta che il ministro degli esteri Avigdor Libermann ha aggirato, minimizzando il problema.

“In Israele tutti vogliono la pace. Solo sti sta discutendo di quale sia il modo migliore per raggiungerla, questa pace”, ha detto.

Ashton aveva insistito sulla necessità di dare un segnale ai palestinesi, a cominciare dalla possibilità di far ripartire il dialogo.

“Il mio suggerimento è che solo un serio processo negoziale assicura un futuro al popolo israeliano e al popolo palestinese. E credo anche che sul lungo periodo sia nell’interesse del paese fare in modo che questo governo, lavorando coi palestinesi, decida il futuro. E prima cominceranno i negoziati e meglio è”.

Oltre alla questione dell’espansione delle colonie ebraiche nei Territori occupati, a scatenare la reazione dei palestinesi c‘è anche la annunciata intenzione israeliana di rafforzare la presenza ebraica a Gerusalemme Est, che i palestinesi rivendicano come loro capitale.