ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Eta sospettata per l'assassinio di un poliziotto francese

Lettura in corso:

L'Eta sospettata per l'assassinio di un poliziotto francese

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ombra dell’Eta sulla morte del brigadiere francese ucciso in una sparatoria vicino a Parigi.

Il poliziotto era in pattuglia nel comune di Dammarie le Lys, a sud-est della capitale francese, quando un gruppo di persone sospettate per un furto d’auto, hanno aperto il fuoco contro la volante della polizia durante il controllo.

Il brigadiere, gravemente ferito al torace, è morto nella notte in ospedale.

Il ministro degli interni Brice Hortefeux:

“Sono venuto a dire agli agenti, dopo aver incontrato la pattuglia che è intervenuta, che hanno fatto prova di grande coraggio. E che siamo con loro”.

Per il quotidiano spagnolo El Mundo si tratta del primo poliziotto francese ucciso dall’Eta. Anche il premier spagnolo Zapatero ha condannato l’azione “criminale dell’Eta”.

Una persona resta in stato di fermo, si tratta di uno spagnolo che si sarebbe identificato come mebro del gruppo armato separatista basco.

Dall’inizio dell’anno sette membri dell’Eta sono stati arrestati in Francia, tra cui, il mese scorso, Ibon Gogeascoechea, considerato uno dei leader del gruppo terrorista, latitante dal ’97.