ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Arrestato a Roma stupratore a capo di una setta

Lettura in corso:

Arrestato a Roma stupratore a capo di una setta

Dimensioni di testo Aa Aa

Roma, in manette il guru di una setta. Abusava sessualmente di madri e figlie con la scusa di cambiare il loro karma e il loro DNA. E otteneva denaro con l’inganno.

Danilo Speranza, 62 anni, deve rispondere di violenza sessuale, truffa aggravata e riduzione in schiavitù.

Mille gli adepti dell’associazione Re Maya, nata negli anni ’80 per aiutare i drogati e sede di corsi di yoga e filosofia.

Increduli, i vicini e la gente del popolare quartiere di San Lorenzo: “Aveva l’aria di essere o un call center o un servizio di segretariato”, dice un abitante del quartiere, “Non abbiamo mai capito veramente cosa facevano là dentro, quale fosse la loro reale attività”.

“Non vedevano che persone sedute a banconi, come centraliniste”, aggiunge una donna, “ragazze giovani, della mia età. Non ho mai visto entrare bambini lì dentro. Solo ragazze vestite normalmente, della mia età o un po’ di più”.

Eppure, sono state proprio due bimbe di 10 e 12 anni a far arrestare Danilo Speranza, dopo un anno di indagini. Secondo la polizia, avrebbe cercato anche di accreditarsi tra associazioni islamiche.