ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Marc Touati: un governo economico dell'Ue

Lettura in corso:

Marc Touati: un governo economico dell'Ue

Dimensioni di testo Aa Aa

Frederic Bouchard:
Signor Tuati, il titolo di questa edizione speciale è “L’euro è in crisi?.
Qual è la sua risposta?

Marc Touati, economista, direttore generale di Global Equities:
Purtroppo la risposta è sì. Oggi l’euro è in crisi, perché abbiamo consentito che una situazione difficile si installasse, peggiorasse con il tempo, non bisogna solo dare la colpa agli speculatori, come facciamo troppo spesso, la speculazione ha sempre un obiettivo è una conseguenza degli errori della politica economica che facciamo da anni.

euronews:
“D’accordo, ma allora gli speculatori hanno fatto il gioco dei politici perlomeno hanno portato i politici a reagire, adesso si parla di un Fondo monetario europeo.

Marc Touati:
“Bisogna essere molto prudenti. LA paura oggi è che la Grecia esca sbattendo la porta e che si rivolga al Fondo monetario internazionale, una sconfitta cocente per l’Unione.
Più che un Fondo monetario europeo, ci vogliono dei dirigenti politici, che siano responsabili e responsabilizzati.

Oggi ci troviamo di fronte a questa situazione: bisogna ripristinare la crescita nella zona euro, perché l’abbiamo visto recentemente in Francia , il 69% dei francesi rimpiange il franco. Il problema è che da quando abbiamo creato l’euro non siamo più riusciti a vere una crescita forte.

euronews:
Quale sarebbe una prima decisione da prendere per rilanciare la crescita nella zona euro e nell’Unione in maniera più generale?

Marc Touati:
“Due sono le decisione da prendere per fermare l’emorragia. Una: la Bce dovrebbe abbassare il tasso d’interesse dello 0,5% per eguagliare il tasso della Banca d’Inghilterra; quello della Federal è allo 0,25% , quindi allo 0,5% saremo ancora sopra. Sarebbe questa una prima misura da prendersi. LA seconda: creare un vero governo, un governo europeo in grado di dire: l’euro è troppo forte. Capace a questo punto di dare un segnale chiaro al mercato per far scendere l’euro ai livelli 1.20 e 1.15 che, ricordo, rappresenta il livello d’equilibrio della divisa europa. Ecco delle misure forti da prendere.

euronews:
Lei parla di un governo economico europeo , cui si oppone con forza la Germania.

Marc Touati:
“Il problema è questo. È la Germania a aver messo il fuoco alle poveri in questa crisi, Germania che diceva: qualsiasi cosa accada, salveremo la Grecia, eviteremo le difficoltà per questo e questo a spese.
Solo che, stando alla stessa Angela Merkel, fine 2009, inizio 2010, ci hanno detto che la Grecia doveva cavarsela da sola ed è questo che ha scoperchiato il vaso di pandora, il rischio di insolvenza della Grecia e che ha armato gli speculatori.

Per cui il problema che oggi abbiamo è che la Germania dice no. Non è più pronta a pagare per tutti e di colpo saremo obbligati a rimetterci di tasca nostra, fare vere riforme, non è solo la Germania che deve fare delel riforme, anche francesi, italiani, greci devono fare le riforme che rifiutano di fare. Ma senza riforme la zona euro risulterà alla fine instabile e poco credibile sulla scena internazionale.