ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Thailandia, in centomila sfilano contro il governo

Lettura in corso:

Thailandia, in centomila sfilano contro il governo

Dimensioni di testo Aa Aa

Doveva essere una grande marcia, un milione di camicie rosse a raccolta dalle campagne della Tailandia.

Invece, a sostenere l’ex premier Thaksin Shinawatra e contro il governo di Abhisit Vejjajiva, in piazza erano solo 100 mila. Pochi ma agguerriti: la protesta pacifica ha alzato i toni e ha chiesto elezioni subito.

Thaksin dall’esilio li rincuora con un video: “Mi congratulo con voi tutti, voi che state aiutando a cambiare la storia e la politica in Thailandia da un sistema elitario a una reale democrazia”.

Dopo i beni confiscati, ora il populista magnate delle telecomunicazioni si gioca anche l’immagine.

Senza elezioni anticipate non può tornare. E Vejjajiva lo ha già detto: lui finirà il suo mandato. Sembra tranquillo, e con lui le forze armate. Ma la minaccia dello stato d’emergenza è nell’aria. Lo scorso aprile, la repressione che seguì alle barricate rosse fece due morti e un centinaio di feriti.