ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni subito. Le "camicie rosse" in piazza a Bankgok

Lettura in corso:

Elezioni subito. Le "camicie rosse" in piazza a Bankgok

Dimensioni di testo Aa Aa

Elezioni anticipate o manifestazioni a oltranza. In Thailandia i sostenitori dell’ex primo ministro Thaksin Shinawatra alzano la voce e pongono un aut aut al governo in carica. Circa 80.000 le “camicie rosse” scese in piazza a Bangkok nella giornata di sabato, mentre altrettante sono attese oggi. Obiettivo della “marcia del milione”, come è stata battezzata dagli organizzatori del “Fronte unito per la democrazia e contro la dittatura”, è rivendicare l’illegittimità dell’esecutivo di Abhisit Vejjajiva: primo ministro salito al potere nel 2006, in seguito all’occupazione degli edifici del governo da parte dei suoi sostenitori e al successivo intervento dell’esercito.

Le forze di sicurezza sono in massima allerta per prevenire disordini e agitazioni. Circa 40.000 i soldati e i poliziotti mobilitati. Fra gli obiettivi considerati sensibili soprattutto gli edifici pubblici.
Il timore è che si concretizzi la minaccia formulata da uno dei principali ideologi del movimento: la presa di Bangkok da parte delle camicie rosse.