ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dante e Manzoni online. Accordo fra Google e Ministero dei beni culturali italiano

Lettura in corso:

Dante e Manzoni online. Accordo fra Google e Ministero dei beni culturali italiano

Dimensioni di testo Aa Aa

La Gerusalemme liberata di Torquato Tasso, Le mie prigioni di Silvio Pellico ma anche opere come quelle di Galileo e Giambattista Vico e, ovviamente, La divina commedia e I promessi sposi. Un milione i volumi che in base all’accordo siglato da Ministero dei beni culturali italiano e Google saranno presto integralmente consultabili online. Due anni i tempi stimati, perché questa Babele virtuale sia a portata di clic.

“Il grande vantaggio è per noi quello di condividere la nostra cultura, gratuitamente e per sempre, con il resto del mondo – spiega Mario Resca, direttore generale per l’innovazione del Ministero -. Questo è il nostro obiettivo”.

Tutti rigorosamente liberi da diritti d’autore, i volumi proverranno in un primo momento dalle sole biblioteche nazionali di Roma e Firenze. Insieme alla reazione delle case editrici, aperti restano però soprattutto gli interrogativi sulle modalità con cui Google guadagnerà dall’operazione. Dal colosso di Mountain View però rassicurano: i gironi danteschi resteranno a prova di banner.