ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Il neo-premier ucraino Azarov promette riforme e austerità


Ucraina

Il neo-premier ucraino Azarov promette riforme e austerità

È un fedelissimo del presidente, il nuovo primo ministro ucraino: Viktor Yanukovic, il vincitore delle presidenziali del 7 febbraio, ha fatto le cose in fretta. Il capo dello Stato ha promulgato una nuova legge, che consente ai deputati di iscriversi anche singolarmente a una coalizione; ha formato una nuova maggioranza; ha scelto un premier e lo ha presentato in Parlamento.

Mykola Azarov, il prescelto, fu ministro delle finanze e vice-premier quando Yanukovic era premier. All’aula si è presentato tracciando un ritratto impietoso del paese: “L’Ucraina è stata saccheggiata – ha detto -le casse sono vuote, la recessione prosegue, il debito pubblico si è triplicato ed il budget per il 2010 è praticamente inesistente”, ha proseguito il neo-premier, che ha ottenuto 242 voti a favore su 450, una maggioranza più ampia del previsto.

Già formato anche l’esecutivo, che rimpiazza quello di Yulia Tymoshenko. L’ormai ex eroina della rivoluzione arancione, sconfitta alle presidenziali di febbraio, ha gettato la spugna dopo una breve contestazione del voto, ed è passata all’opposizione. È lei a guidare il blocco d’opposizione, e presenterà a breve il proprio programma.

In quanto al programma di governo, si sa ancora poco: ma, viste le premesse, sarà un programma di rigore economico e di riforme strutturali, anche se Azarov ha detto di voler ridurre la pressione fiscale.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

In un Cile ancora dolorante per il terremoto, si insedia il presidente eletto Piñera