ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Biden fa pressione per i colloqui indiretti

Lettura in corso:

Biden fa pressione per i colloqui indiretti

Dimensioni di testo Aa Aa

I negoziati tra israeliani e palestinesi devono iniziare senza ritardi. Il vice presidente degli Stati Uniti Joe Biden cerca di ridare slancio al processo di pace in Medio Oriente, dopo lo stallo provocato dall’annuncio di nuovi insediamenti israeliani a Gerusalemme Est. “Gli Stati Uniti continueranno a considerare entrambe le parti responsabili per qualsiasi affermazione o azione che provochi tensione o pregiudichi il risultato di questi negoziati – ha detto Biden parlando all’Università di Tel Aviv. La cosa più importante è che questi colloqui proseguano e che proseguano in fretta e in buona fede”.

Per voce del leader della Lega Araba Amr Moussa, il presidente palestinese Mahmoud Abbas ha fatto sapere che non intende impegnarsi nei negoziati indiretti fino a quando Israele non avrà cancellato i progetti di nuovi alloggi. Sulla carta ce ne sono 1600 a Ramat Shlomo. Le prime case si vedranno solo tra anni, ha assicurato Benjamin Netanyahu in un comunicato stampa. L’annuncio dei progetti di estensione ha coinciso con la presenza di Biden nella regione, fatto per il quale Netanyahu ha espresso rammmarico.