ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medioriente: la Casa Bianca condanna i nuovi insediamenti israeliani

Lettura in corso:

Medioriente: la Casa Bianca condanna i nuovi insediamenti israeliani

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli Stati Uniti condannano la decisione di Israele di costruire altre 1600 abitazioni a Gerusalemme est. La presa di posizione è arrivata dal vice presidente statunitense Joe Biden, in visita nella città santa, dopo una cena con il premier israeliano Benjamin Netanyahu. Il complesso sorgerà nell’area di Ramat Shlomo, un insediamento ebraico ortodosso, e andrà ad aggiungersi a un centinaio di unità abitative nelle colonie in Cisgiordania la cui costruzione è già stata già decisa.

Per il portavoce dell’autorità palestinese si tratta di una mossa che rischia di bloccare sul nascere il nuovo fragile avvio del processo di pace: “La priorità del governo Israeliano è consolidare l’occupazione illegale, piuttosto che lavorare per il successo dei negoziati, che presuppongono la fine di questa occupazione”.

A fine novembre il governo Netanyahu aveva bloccato la realizzazione di nuovi insediamenti. Moratoria che però non includeva Gerusalemme est e gli appartamenti già in costruzione in Cisgiordania. Nelle prossime ore Biden incontrerà il presidente dell’Autorità nazionale palestinese Mahmoud Abbas.