ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bufera sulla polizia di Mosca: usava auto private per blocchi stradali

Lettura in corso:

Bufera sulla polizia di Mosca: usava auto private per blocchi stradali

Dimensioni di testo Aa Aa

Auto private impiegate come ostacoli per bloccare un fuggitivo. E’ quello che ha fatto la polizia stradale di Mosca qualche giorno fa; secondo il racconto di questo automobilista, senza nemmeno avvertirli del pericolo e farli scendere dall’auto.

“Un agente mi ha fermato ordinandomi di mettere la macchina in sosta sulla quarta corsia, vicino alle altre macchine. Poi è spuntata un’Audi, che ha tentato di superare il blocco passando in mezzo. La mia e altre due macchine sono state danneggiate”.

Dopo le denunce pubbliche, i vertici della polizia della capitale hanno promesso la punizione dei responsabili. Ma la vicenda è ormai giunta in parlamento, dove non sono pochi i deputati che chiedono un intervento deciso.

Maxim Rokhmistrov, del Partito liberaldemocratico.

“Per cose del genere la gente deve finire sotto processo. Le ramanzine non servono a niente.I responsabili dovrebbero essere processati, perché mettere in pericolo le persone, soprattutto se si è pubblici ufficiali, è un crimine”.

Critiche alla gestione attuale delle forze di polizia erano state espresse, solo qualche settimana fa, dal presidente russo, Medvedev. Dopo aver silurato un gruppo di generali, il capo dello stato ha annunciato iniziative legislative di riforma per combattere la dilagante corruzione tra gli agenti.