ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Altri casi di abusi su minori denunciati

Lettura in corso:

Altri casi di abusi su minori denunciati

Dimensioni di testo Aa Aa

In Austria la Chiesa Cattolica si scusa, nei Paesi Bassi i casi denunciati raggiungono oggi a quota 350. Lo scandalo sugli abusi sessuali nelle scuole cattoliche si allarga in Europa. Ieri l’Abate austriaco Bruno Becker si è dimesso sulla scia di accuse che lo vedono coinvolto per un presunto abuso su un undicenne negli anni Settanta in un istituto di Salisburgo.

Decine di casi si sarebbero verificati anche a Vienna, Kalksburg. Tra gli allievi dell’istituto, anche l’artista multimediale André Heller: “Nel mio caso, non ci fu un abuso – ha detto. Con lui avevo un legame particolare perché venne nel mio letto e mi toccò il capo con tenerezza in questa stanza, dove dormivano tanti altri bambini. Mi diede un po’ di cioccolata perché cercavo tenerezza in questa specie di inquisizione. Non sono stato vittima di un abuso. Mi ha solo accarezzato”.

Nei Paesi Bassi cresce il numero delle denunce. Oggi sono arrivate a quota a 350 per casi che si sarebbero verificati a partire dagli anni Cinquanta fino agli anni Settanta. Ieri la chiesa cattolica olandese ha deciso di avviare un’inchiesta indipendente per accertare quanto accaduto.