ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Terremoto: in Cile riaprono le scuole

Lettura in corso:

Terremoto: in Cile riaprono le scuole

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ uno dei segni del ritorno alla normalità: 2 milioni di bambini cileni sono ritornati a scuola ieri. I maggiori progressi nella capitale Santiago, dove il sisma del 27 febbraio ha fatto danni minori.

“E’ davvero un’ottima notizia. Oggi quasi l’80% dei ragazzi torna a scuola” ha detto il Ministro dell’Educazione Monica Jimenez.

Ma nelle regioni del centro e del Sud le cose sono diverse e numerosi edifici scolastici sono da rifare dalle fondamenta. Le lezioni riprenderanno solo a fine marzo, forse fine aprile. Il Presidente uscente Michelle Bachelet ha visitato ieri l’area maggiormente interessata dal sisma costato la vita – cifra delle vittime identificate – a 500 persone.

“Mi addolora, mi addolora perché amo la mia gente” ha detto durante la visita a Constitucion. “Mi addolora che abbiano perso tutto. Alcuni hanno perso la vita, altri i loro cari e devono ricominciare tutto da capo. E’ doloroso ma è un dolore che dà energia, che mi fa lavorare di più per rimettersi in piedi al più presto”.

La Bachelet non è stata esente da critiche per la gestione della crisi. In particolare per il mancato coordinamento tra servizi sismologici e protezione civile sulla diramazione dell’allarme tsunami nelle zone costiere.