ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tempesta di neve, odissea tra Francia e Spagna

Lettura in corso:

Tempesta di neve, odissea tra Francia e Spagna

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ stata un’odissea per migliaia di persone in viaggio tra la Francia e la Spagna. La tempesta di neve che si è abbattuta sui Pirenei lunedì sera ha bloccato strade, autostrade e linee ferroviarie.

Letteralmente imprigionati nella neve, circa 9 mila viaggiatori hanno dovuto abbandonare i loro veicoli nei due versanti del confine e rifugiarsi in sale comunali, aule e palestre scolastiche messe a disposizione dalle autorità locali.

“Veniamo dai Vosgi – dice una signora francese – e siamo molto sorpresi di trovare un tempo così e strade che non sono per niente sgomberate. Sfortunatamente, siamo intrappolati”.

I valichi di frontiera di Perthus e de La Jonquera sono rimasti chiusi fino al mattino. “Siamo partiti per le vacanze ed eccoci qui – dice il conducente di un camper -. Se necessario, aspetteremo anche due giorni, poi ripartiremo”.

Dei viaggiatori bloccati, circa 1800 erano passeggeri dei treni, fermi in diverse stazioni. Molti hanno rifiutato l’ospitalità in edifici pubblici e hanno preferito rimanere a bordo.

La tempesta ha interessato diversi grandi centri vicini al confine: sono caduti 40 centimetri di neve in pianura e circa un metro nelle zone montagnose.

In Catalogna, la circolazione stradale è rimasta completamente bloccata su una quarantina di direttrici, mentre è continuata con difficoltà su più di 170 strade. Duecento mila utenti sono rimasti privi di energia elettrica, soprattutto nella provincia di Girona.