ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sono 51 le vittime del terremoto in Turchia. Sospese le ricerche sotto le macerie

Lettura in corso:

Sono 51 le vittime del terremoto in Turchia. Sospese le ricerche sotto le macerie

Dimensioni di testo Aa Aa

Hanno passato la notte attorno a bivacchi di fortuna, molte delle migliaia di persone rimaste senzatetto per il terremoto nella provincia di Elazig, nell’est della Turchia.

Per le autorità il bilancio dei morti rimane fermo a 51 e non si conterebbero dispersi. Per questo sono state sospese le ricerche di persone eventualmente intrappolate sotto le macerie.

La zona colpita dal sisma di magnitudo 6, popolata in maggioranza da kurdi, si trova proprio sulla faglia anatolica. Nonostante siano frequenti i terremoti, non esistono piani d’emergenza.

“Ho preso i miei figli e siamo scappati fuori casa”, dice un superstite, “Ho visto il villaggio distrutto, con gente intrappolata sotto le macerie che gridava chiedendo aiuto”.

Secondo gli esperti a causare la distruzione pressoché totale dei villaggi colpiti, ha concorso anche la tipologia costruttiva delle case, edificate in gran parte con mattoni di argilla cruda e tecnologie tradizionali.

La regione, d’altra parte, già nell’agosto del 1999 venne colpita da un altro terremoto ben più grave, che provocò oltre 18.000 morti.