ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq: commissione elettorale, voto regolare

Lettura in corso:

Iraq: commissione elettorale, voto regolare

Dimensioni di testo Aa Aa

Urne chiuse secondo gli orari previsti in Iraq, nelle seconde elezioni dopo la caduta di Saddam Hussein. Diciannove milioni di iracheni sono stati chiamati a rinnovare per un quadriennio i 325 seggi del Parlamento.

“I risultati verranno affissi a poco a poco sulle porte degli uffici, perché siano accessibili agli osservatori internazionali”, ha dichiarato Qassim Al-Aboudi, portavoce della commissione elettorale. “Ma per i risultati finali ci vorrà ancora molto tempo”.

L’affluenza è stata buona. Nella seconda parte della giornata non si sono verificati incidenti e lo svolgimento delle operazioni di voto è stato regolare. A vigilare cinquecento osservatori internazionali e duecentocinquantamila locali, fra indipendenti e rappresentanti dei partiti.

“Nelle elezioni del 2005 non c’erano registri elettorali e alcun rispetto delle regole”, ha detto ancora il portavoce della commissione elettorale. “Oggi ci sono stati controlli per evitare brogli e garantire il corretto svolgimento delle elezioni. Gli osservatori internazionali e le organizzazioni civili stanno convenendo con noi sul fatto che siamo riusciti a ad avere finalmente delle buone elezioni nel nostro paese”.