ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Abbordate navi antibaleniere

Lettura in corso:

Abbordate navi antibaleniere

Dimensioni di testo Aa Aa

La polizia australiana ha abbordato e perquisito due imbarcazioni appartenenti all’organizzazione ecologista Sea Shepherd su richiesta delle autorità giapponesi. Sulle acque prospicienti la Tasmania, sono stati sequestrati documenti di navigazione. Il fatto ha sollevato scandalo in Australia, perché Sea Shepherd è impegnata contro la pesca delle balene, considerata dai Verdi pratica criminale.
Il leader dei Verdi australiani Bob Brown ha detto: “Il governo Rudd, il ministro dell’ambiente Peter Garrett e le autorità di polizia, tutti senza spina dorsale, hanno inviato la polizia federale a fare un lavoro che sono certo gli agenti non avrebbero voluto fare, cioè perquisire navi per eseguire richieste di Tokyo. Io mi chiedo, non sarebbe più logico che la polizia australiana perseguisse i veri criminali, che sono quelli che uccidono le balene?”
In varie occasioni i militanti di Sea Shepherd avevano avvicinato baleniere giapponesi nel tentativo di impedire la pesca dei cetacei. L’ultima volta è stata il 6 gennaio scorso, quando il trimarano Ady Gil è colato a picco dopo una collisione. Il Giappone continua questa pratica grazie a una moratoria per la ricerca scientifica.