ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Islanda verso il no ai rimborsi Icesave. Domani il referendum

Lettura in corso:

Islanda verso il no ai rimborsi Icesave. Domani il referendum

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Islanda domani al referendum contro lo spettro di nuova recessione e allontanamento dell’ingresso nell’Unione Europea. Nodo cruciale, il caso Icesave: i rimborsi cioè da quasi quattro miliardi di euro a Londra e L’Aja, che hanno già risarcito i propri correntisti rimasti vittime del crack della banca online islandese. Misure approvate dal parlamento di Rejkjavik, ma poi rinviate al voto popolare, in seguito alle accese proteste della piazza.

“Avevamo già ricevuto un’offerta con termini più vantaggiosi dal governo britannico – dice l’analista politico Eirikur Bergmann -. Di fatto non c‘è quindi alcun interesse, da parte di nessuno, ad accettare una proposta precedente. Sul tavolo avevamo di meglio, ma a dire di no per primo è stato il nostro governo”. Interpretazione confortata dagli ultimi sondaggi, secondo cui il 74% per cento degli islandesi sarebbe determinata a rigettare l’accordo.

Fra le conseguenze più temute, insieme alle possibili ricadute sull’ingresso nell’Unione Europea, anche il congelamento dei prestiti del Fondo Monetario Internazionale, indispensabili a Rejkjavik per evitare una nuova recessione.