ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia, in piazza contro i tagli

Lettura in corso:

Grecia, in piazza contro i tagli

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre il parlamento votava i pesanti tagli alla spesa pubblica in dodicimila hanno manifestato ad Atene. Una città paralizzata dallo sciopero indetto dai principali sindacati.

Fuori dall’edifico del Parlamento sparuti gruppi di facinorosi, alcuni dei quali sono stati arrestati, hanno attaccato la polizia, che ha risposto con il lancio di lacrimogeni.

Sempre di fronte al Parlamento sulla centrale piazza Syntagma è confluito il corteo pacifico dei sindacati, che hanno rilanciato la protesta contro l’annunciato taglio alla spesa di quasi 5 miliardi di euro varato dal governo con la benedizione di Bruxelles, per rimettere in sesto le disastrate finanze pubbliche greche.
I sindacati hanno annunciato un nuovo sciopero di 24 ore il prossimo 11 marzo. Si registra anche la contestazione al capo della confederazione sindacale investito prima dal lancio di acqua e caffé e poi preso a pugni da un giovane dimostrante.

Quasi tutte le categorie economiche hanno aderito allo sciopero di oggi, in particolare i dipendenti pubblici duramente colpiti dalla cura dimagrante imposta dal governo socialista di Iorgos Papandreu.