ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

E' crisi Usa-Turchia sul 'genocidio' degli armeni

Lettura in corso:

E' crisi Usa-Turchia sul 'genocidio' degli armeni

Dimensioni di testo Aa Aa

La Commissione Affari Esteri del Senato americano approva il testo sul genocidio degli armeni. La Turchia reagisce con una dura condanna e richiama il suo ambasciatore per consultazioni.
 
Il testo adottato di misura - 23 voti contro 22 – domanda al Presidente Usa di definire “genocidio” il massacro di 1 milione e mezzo circa di armeni da parte dell’Impero Ottomano.
 
“Ci vorrà molto tempo prima di avere buone relazioni con la Turchia se non metteranno da parte il loro sforzo di negare il passato e il genocidio” dice Brad Sherman, membro della Commissione. “Del resto avremmo forse buone relazioni col governo tedesco se negasse l’olocausto? E chi potrebbe avere buoni rapporti con noi se negassimo massacri e altre colpe del passato?”
 
Lo sterminio sistematico di armeni da parte dell’Impero Ottomano è cominciato a metà Ottocento, raggiungendo un picco a cavallo della Prima Guerra Mondiale. La vicenda mina i rapporti tra Ankara e Yerevan. Ma lo scorso anno i due Paesi avevano firmato un protocollo per normalizzare le relazioni. L’amministrazione Obama aveva cercato di impedire il voto del Congresso per evitare una crisi diplomatica.