ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

No al pacchetto anticrisi: occupazione al ministero delle finanze di Atene

Lettura in corso:

No al pacchetto anticrisi: occupazione al ministero delle finanze di Atene

Dimensioni di testo Aa Aa

Una simbolica occupazione del Ministero delle Finanze di Atene, per dire no al nuovo pacchetto anticrisi annunciato ieri dal governo di Papandreou.

Circa trecento i militanti del Pame, il sindacato legato al partito comunista greco, che in mattinata sono saliti sul tetto dell’edificio e hanno esposto uno striscione che invitava alla lotta, mentre altri impedivano l’accesso ai dipendenti.

“La nostra occupazione simbolica del ministero – spiega un sindacalista – vuole spronare i lavoratori a unirsi alla protesta. Non soltanto oggi ma fino al voto del parlamento sulle misure, previsto per domani”.

Una maratona di mobilitazioni per ribadire il no all’ulteriore stretta proposta da Atene: un pacchetto anticrisi da 4,8 miliardi di euro, fra l’altro ricavati da congelamento delle pensioni statali, tagli ai bonus dei dipendenti pubblici e incrementi delle imposte su alcol, carburante e tabacco.