ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Baghdad, Al Qaida insanguina il voto anticipato

Lettura in corso:

Baghdad, Al Qaida insanguina il voto anticipato

Dimensioni di testo Aa Aa

Almeno 14 persone sono morte negli attentati a catena che hanno insanguinato Baghdad nel giorno di voto anticipato per le legislative di domenica.

Tre esplosioni in poche ore. Intorno alle undici, ora locale, un razzo ha colpito il quartiere di Hurriya a pochi metri da una scuola sede di un seggio. Sette le vittime tra cui quattro bambini una ventina i feriti. I testimoni raccontano:

“L’esplosione è avvenuta vicino al seggio, i civili sono stati colpiti e i negozi danneggiati ma non sappiamo perché. Nessuno di noi ne conosce il motivo. I bambini sono stati colpiti. Chi è responsabile per questo crimine? “

Poco dopo l’attacco di Hurriya due Kamikaze si sono fatti esplodere in altrettanti quartieri della capitale. Obiettivo i militari in fila per votare. Sette soldati sono stati uccisi, una ventina i feriti.

Dietro gli attentati la mano di Alqaida e del gruppo estremista sunnita Alnsar Al Sunna che hanno annunciato di voler impedire con tutti i mezzi queste elezioni.

Negli ospedali, come nelle carceri si è votato in anticipo. Per quasi un milione di persone le urne si apriranno domenica .

“Gli iracheni hanno atteso queste elezioni, è importante per noi scegliere i nostri rappresentanti”.

Per 365 seggi sono in lizza 86 liste. Si tratta delle seconde elezioni politiche dalla caduta del regime di Saddam nel 2003.