ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medioriente: riparte il processo di pace

Lettura in corso:

Medioriente: riparte il processo di pace

Dimensioni di testo Aa Aa

La Lega araba è favorevole alla ripresa dei negoziati fra israeliani e palestinesi. Il via libera è arrivato dai ministri degli Esteri dei 14 Paesi arabi riuniti al Cairo, in Egitto. Saranno colloqui indiretti, mediati dagli Stati Uniti.

Il presidente dell’Autorità nazionale palestinese Mahmoud Abbas attendeva questo appoggio politico per poter accettare l’offerta della Casa Bianca. Ma resta lo scetticismo.

“Nonostante la nostra convinzione della mancanza da parte israeliana di un serio desiderio di voler arrivare alla pace – sostiene il segretario generale dell’Anp – il Comitato ritiene si debba dare un’occasione ai colloqui indiretti, come ultimo tentativo”

Hamas ha respinto l’ipotesi di nuovi negoziati, mentre il primo ministro israeliano Nethanyau si è detto soddisfatto.

Il processo di pace in Medioriente è in stallo da più di un anno, dopo l’offensiva militare israeliana nella striscia di Gaza.
Le due parti restano contrapposte sulla questione degli insediamenti israeliani in Gisgiordania e a Gerusalemme est dove dovrebbe essere realizzato anche un parco archeologico che comporterebbe la demolizione di decine di case palestinesi.