ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Ucraina verso la sfiducia alla Timoshenko

Lettura in corso:

L'Ucraina verso la sfiducia alla Timoshenko

Dimensioni di testo Aa Aa

Per Viktor Yanukovich potrebbe essere la vigilia della rivincita su Iulia Timoshenko e la Rivoluzione Arancione. La premier filo-occidentale ucraina si appresta ad affrontare il voto di sfiducia previsto domani in Parlamento, mentre il neo Presidente filo-russo cerca di consolidare la sua posizione nell’Assemblea.

“Sono sicuro che gli ucraini stiano aspettando che il primo ministro lasci l’incarico di governo, poiché i cinque anni di governo “arancione” sono finiti – ha commentato Viktor Yanukovic in un’intervista esclusiva concessa a Bruxelles a Euronews, durante la prima visita ufficiale all’estero da capo di stato -. È già rimasta al suo posto per troppo tempo. Sarebbe meglio se si dimettesse in modo volontario. In questo modo, si potrebbero formare una nuova coalizione parlamentare e un nuovo esecutivo per iniziare a combattere la crisi nel Paese. Credo che questa decisione sarà presa molto presto”.

“Non ha alternative e non ha speranze – ha continuato Yanukovich alla domanda circa le mancate dimissioni volontarie. Credo che il Parlamento sia pronto per questo”. Per domani i giochi non sono, però, già fatti. In caso di sfiducia, la Timoshenko resterà in carica fino alla formazione di un nuovo esecutivo. Altrimenti, Yanukovich potrebbe decidere di convocare nuove elezioni. Ipotesi che rischierebbe di lasciare l’Ucraina nell’incertezza, proprio mentre il Presidente promette più stabilità politica ed economica e integrazione con l’Unione europea.