ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Falkland-Malvine, Clinton esorta al dialogo Argentina e Regno Unito

Lettura in corso:

Falkland-Malvine, Clinton esorta al dialogo Argentina e Regno Unito

Dimensioni di testo Aa Aa

Una visita per calmare le tensioni tra Argentina e Regno Unito, non una vera e propria mediazione. In un incontro con il presidente argentino Christina Fernandez Hillary Clinton ha chiesto che i due Paesi dialoghino per risolvere la querelle sulle Falkland-Malvine riaccesa dai lavori di un’impresa petrolifera britannica.

Fernandez chiede colloqui sotto l’egida dell’ONU. Come nel 1982 gli Stati Uniti vogliono restare neutrali per non irritare l’alleato britannico.

“Vogliamo incoraggiare i due Paesi a sedersi attorno a un tavolo”, afferma il segretario di Stato Usa. “Non possiamo costringerli a farlo, ma pensiamo che sia il modo giusto di procedere per questo lo chiederemo pubblicamente, l’ho fatto e continuerò a incoraggiare proprio questo tipo di discussione, che deve avere luogo”.

L’arcipelago delle Falkland-Malvine, annesso dai coloni britannici nel diciannovesimo secolo, fu invaso dall’Argentina nel 1982, seguì una guerra con il Regno Unito. Costretta a ritirarsi l’Argentina ne reclama ancora la sovranità.

Le nuove tensioni sono nate dopo che la britannica Desire Petroleum ha avviato trivellazioni in un pozzo al largo delle isole. In risposta il governo argentino ha deciso di limitare i trasporti verso l’arcipelago.