ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chavez al contrattacco su Eta e Farc

Lettura in corso:

Chavez al contrattacco su Eta e Farc

Dimensioni di testo Aa Aa

Hugo Chavez va al contrattacco sulle accuse di cooperazione con Eta e Farc. Il Presidente del Venezuela ha parlato di un piano orchestrato contro il suo Paese, dopo che un giudice spagnolo lo ha accusato di collaborare con i separatisti baschi e la guerriglia colombiana. “Tutto questo è come un’orchestra – ha detto Chavez parlando da Montevideo, dove ha assistito all’insediamento del Presidente uruguaiano -. Da un lato c‘è l’udienza ‘reale’ spagnola, dall’altro Washington. E infine la corte dei Diritti dell’Uomo, che l’altro giorno ci ha dedicato quasi trecento pagine. E tutto questo non è una coincidenza. È tutto orchestrato. E dietro tutto questo c‘è l’impero yankee, ovvio”.

Il premier spagnolo José Luis Rodriguez Zapatero aveva chiesto spiegazioni a Chavez. A dare inizio alla disputa, un giudice dell’Udienza Nazionale, principale istanza penale spagnola. Eloy Velasco, in un documento di 26 pagine, ha accusato Caracas di cooperazione con Eta e Farc nella loro alleanza per colpire in Spagna personalità politiche colombiane, a partire dal presidente Alvaro Uribe e il predecessore Andres Pastrana. Il giudice ha incriminato, per questo, sei membri del gruppo armato basco e sette membri della guerriglia colombiana.