ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tempesta Xynthia: almeno 50 morti in Francia

Lettura in corso:

Tempesta Xynthia: almeno 50 morti in Francia

Dimensioni di testo Aa Aa

Almeno una cinquantina di morti: tre in Spagna, due in Germania, uno in Portogallo. Ma è la Francia che sta pagando il prezzo più alto a Xynthia, la tempesta che in queste ore sta mettendo in ginocchio il paese.

Lunedì il segretario di Stato agli Affari Europei Pierre Lellouche presenterà all’Unione il bilancio provvisorio dei danni, con la richiesta di fondi per fronteggiare l’emergenza.

“Questa notte sono scappata a nuoto uscendo dalla finestra del bagno”, dice una residente della Vandea, la regione sulla costa ovest della Francia più colpita dalla tempesta. “Mi sono rifugiata su alcuni pilastri di cemento, che sono davanti alla mia casa perché stiamo facendo dei lavori. Qui ho passato la notte con mio marito, con la pancia sui pilastri, per avere il minore impatto possibile con il vento fino a quando non sono arrivati i soccorsi questa mattina”.

Più in là un’altra donna è in apprensione per i suoi genitori: “Sto aspettando che li mettano in salvo. Sono bloccati nella loro mansarda dalle quattro di questa mattina. Non sono ancora andati in loro soccorso. Sono molto preoccupata, perché mi hanno detto che il livello della marea tornerà ad aumentare. Non hanno elettricità. Sono anziani, hanno più di settant’anni!”

Si tratta della tempesta più violenta dopo quella del dicembre 1999, quando in Francia morirono 92 persone. Il ministero degli Interni ha sbloccato un milione di euro da destinare agli aiuti.

“VU”, ovvero “Visto”. È il segnale rosso lasciato sui muri delle case dove sono già arrivati i soccorsi. Ma è ancora incerto il numero di persone intrappolate nelle abitazioni sommerse dall’acqua. `