ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: Bruxelles chiede misure aggiuntive

Lettura in corso:

Grecia: Bruxelles chiede misure aggiuntive

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuove misure aggiuntive. E’ la richiesta ufficiale fatta dal commissario europeo agli affari economici e monetari il finlandese Olli Rehn durante la visita al governo di Atene. L’obiettivo delra richiesta del rappresentante della Commissione Europea è far in modo che Atene riesca a diminuire il vertiginoso deficit.

“ Si tratta, dice il commissario al termine di un incontro con i membri del governo greco, di misure necessarie per permettere al paese la riduzione del 4% del proprio deficit a partire dal 2010”

Una richiesta quella di Bruxelles che non ha preoccupato piu’ di tanto il primo ministro greco il socialista Giorgio Papandreou

“La crisi in Grecia, dice il premier davanti ai parlamentaro, non è solo di carattere fiscale: é la punta dell’iceberg. Biosgna uscirne al piu’ presto altrimenti la crisi prenderà un’altra dimensione”

Una dimensione che potrebbe costringere gli altri paesi della zona euro ad intervenire per venire in aiuto alla Grecia: un’eventualità quest’ultima esclusa dal cancelliere tedesco Angela Merkel.

Secondo il cancelliere infatti nessun trattato prevede il sostegno finanziario ad un paese in difficoltà: il che significa che l’unica maniera per aiutare la Grecia è convincere il paese a rientrare in carreggiata con i propri mezzi.

Una dichiarazione di principio quella della signora Merkel che non ha impedito alla Deutsche Bank di sottoscrivere obbligazioni emesse dal Tesoro di Atene, una manovra che di concerto con istituti di creditio francesi e olandesi