ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cile: oltre 708 morti. Coprifuoco contro i saccheggi

Lettura in corso:

Cile: oltre 708 morti. Coprifuoco contro i saccheggi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Cile aggiorna il bilancio delle vittime del sisma ad almeno 708 morti, mentre nel paese chi si è salvato è in preda alla disperazione, in cerca di acqua e cibo.

A Conception, la città più vicina all’epicentro del terremoto, più che contro i numerosi ladri di apparecchiature tecnologiche, polizia ed esercito sono costretti a scagliarsi contro le onde di disperati che assalgono i supermercati.

“Non devono intervenire. Non abbiamo acqua e cibo”, dice una sfollata. “Vivevamo al quinto piano di uno stabile: è crollato tutto e non abbiamo più nulla. Ho un bambino e non ho pane da dargli. Sono spinta dalla necessità, devo fare tutto questo!”

Da più parti è stata imposta prudenza: secondo l’agenzia di stampa Ansa un alto ufficiale dei “Carabineros” ha chiesto di non utilizzare il termine “sciacalli” per gli autori dei saccheggi.

Ma per evitare ulteriori violenti scontri, dissipati anche con l’uso di cannoni ad acqua e gas lacrimogeni, il governo ha deciso di imporre il coprifuoco a Conception e nella regione di Maule, anch’essa violentemente colpita dal sisma.