ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sollevata l'allerta tsunami

Lettura in corso:

Sollevata l'allerta tsunami

Dimensioni di testo Aa Aa

Il pericolo tsunami è rientrato in tutti i paesi del Pacifico, secondo l’Osservatorio americano sui maremoti.

In Giappone, dove si attendevano onde alte tre metri, lo tsunami non ha superato il metro e venti, con danni contenuti.

Il timore di un’onda devastante aveva portato all’evacuazione di 320 mila persone nel paese del Sol Levante.

Il maremoto generato dalla prima devastante scossa di terremoto cilena ha colpito l’arcipelago di Juan Fernandez, l’isola di Robinson Crusoe, al largo del Cile, dove ha fatto 5 morti e 11 dispersi. Ma ha toccato anche le Hawaii, la Polinesia francese.

In Russia si è registrata un’onda da due metri e venti in una delle isole Curili. E’ stata la più alta, mentre nella penisola di Kamchatka e nelle isole Sakhaline si sono susseguite delle ondate inferiori al metro di altezza, senza alcun danno.

Aumenti del livello del mare sono stati misurati anche in Australia e in Nuova Zelanda, ma qui, più che causare problemi, lo tsunami ha fatto la gioia dei surfisti. Il ministero della difesa neozelandese ha comunque sottolineato che gli effetti del maremoto dureranno ancora ore.