ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cile, dopo il sisma lo tsunami

Lettura in corso:

Cile, dopo il sisma lo tsunami

Dimensioni di testo Aa Aa

In ginocchio per il terremoto piú potente dell’ultimo secolo, il Cile ora conta i danni provocati dal maremoto di ritorno, con onde che secondo alcuni testimoni hanno raggiunto anche i 6 metri.

Un muro di acqua e fango, uno tsunami che si è abbattuto sulle città del litorale, tutto intorno alla città di Conception, a 90 chilometri dall’epicentro del sisma di magnitudo 8,8, costato la vita a oltre 700 persone.

Un video amatoriale ne attesta la devastazione: barche e pescherecci arenati sulla terraferma, case distrutte, macchine ribaltate.

La forza delle acque trascina lontano ogni sorta di oggetti. La gente cerca di recuperare qualcosa, in mezzo al fango.

Inizialmente sottovalutato dalle autorità, qui lo tsunami c‘è stato davvero. Ora si vive nel terrore di una nuova ondata. Molti sono scappati nell’entroterra, via da quelle spiagge trasformate in poche ore da paradiso turistico in un incubo.