ULTIM'ORA

Lettura in corso:

E' nata la "strategia Danubio".


Redazione di Bruxelles

E' nata la "strategia Danubio".

Il secondo fiume piu’ lungo d’ Europa diventa il trait d’union per lo sviluppo integrato dell’intero bacino. Un progetto complesso che ha mosso il primo passo a Budapest con una conferenza che ha riunito i 14 paesi attraversati dal fiume piu’ quelli vicini.

Un progetto che riguarda 150 mila persone e punta a gestire in sinergia politiche economiche, ambientali, turistiche e dei trasporti. Il tutto con fondi europei già esistenti.

Sergiyz Moroz, WWF:
“Questo risultato è ancora piu’ affascinante che paragonato alla realtà di altri bacini fluviali in Europa. Gli Stati membri sono ancora molto indietro nella realizzazione di imprese simili, come in Spagna, in piu’ quello del Danubio è il bacino piu’ internazionale del mondo”.

La “Strategia Danubio” dovrà vedere ufficialmente la luce a marzo duemilaundici durante la presidenza di turno ungherese.

Sergiyz Moroz, WWF:
“Questa è per noi è una opportunità per sviluppare una strategia integrata per l’intera area attraversata dal Danubio, smettendo di ragionare ognuno per sé e facendo in modo che cio’ si concili con il rispetto dell’ambiente”.

Si tratta di un’area in cui coesistono diseguaglianze molto forti sia dal punto di vista economico che sociale da abbattere facendo sistema. Anche attraverso proposte innovative come la creazione di una linea ad alta velocità lungo il fiume.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

Redazione di Bruxelles

Mafia, Crocetta: "La lotta sia europea"