ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuovi ricercati per uccisione a Dubai del dirigente Hamas

Lettura in corso:

Nuovi ricercati per uccisione a Dubai del dirigente Hamas

Dimensioni di testo Aa Aa

Si allarga l’inchiesta degli Emirati Arabi sul caso del dirigente Hamas ucciso a Dubai, il 20 gennaio scorso. Sono ormai 26 le persone ricercate per l’utilizzo di passaporti stranieri, in gran parte europei, e sospettate di essere implicate nell’azione che Dubai attribuisce al Mossad, i servizi segreti israeliani.

Alla lista di sospetti già diffusa due settimane fa si aggiungono altre 15 persone che avrebbero soggiornato a Dubai tra il 18 e il 20 gennaio e sarebbero implicate nell’omicidio di Mahmoud al-Mabhouh, uno dei leader del braccio armato di Hamas.

L’Unione Europea ha condannato l’omicidio, senza citare esplicitamente Israele. L’Australia si aggiunge alla lista dei Paesi che hanno convocato l’ambasciatore israeliano per chiedere chiarimenti sull’utilizzo di passaporti di propri cittadini.