ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Petrolio nel Lambro, la macchia arrivata al Po

Lettura in corso:

Petrolio nel Lambro, la macchia arrivata al Po

Dimensioni di testo Aa Aa

Una macchia nera che infesterà il Po per cinque giorni. È la previsione della Protezione civile per il petrolio fuoriuscito da un’ex raffineria in seguito a un sabotaggio.

La macchia era partita dal Lambro, dai depositi della Lombarda Petroli di Villasanta, vicino a Monza. La polizia non ha dubbi sul carattere doloso della fuoriuscita da tre serbatoi. Le quantità invece sono controverse.

Francesco Brunetti, dell’Arpa Lombardia, traduce così le grandezze: “Per avere un’idea, un’autocisterna son 30 metri cubi, quindi 30 tonnellate. Da 30 a 2400, sono come 80 autocisterne…”

2500 metri cubi, secondo l’azienda, ma le prime valutazioni dei tecnici parlavano di 15 mila. Probabilmente la quantità effettiva si situa fra i 5 e i 7 mila metri cubi.

Abbastanza, in ogni caso, da provocare un disastro ecologico. La Regione Lombardia intende chiedere lo stato di calamità.