ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al Congresso Usa le scuse del Presidente di Toyota

Lettura in corso:

Al Congresso Usa le scuse del Presidente di Toyota

Dimensioni di testo Aa Aa

Il “mea culpa” di Toyota è andato in scena al Congresso degli Stati Uniti. A Washington, il Presidente del colosso automobilistico giapponese Akio Toyoda ha chiesto scusa ai consumatori per i problemi alla sicurezza emersi negli ultimi mesi. Lo ha fatto mentre in Giappone, il governo di Yukio Hatoyama ha detto di voler fare luce su una quarantina di denunce presentate tra il 2007 e il 2009 sull’accelerazione improvvisa dei veicoli:

“Amo le auto, come tutti – ha detto Toyoda. Tuttavia, negli ultimi mesi, i nostri clienti hanno iniziato a nutrire dubbi sulla sicurezza dei veicoli Toyota e mi assumo tutte le responsabilità per questo”. Da fine 2009, la casa di Nagoya ha richiamato nel mondo – per problemi ad acceleratore e freni – quasi 9 milioni di auto, 6 milioni negli Stati Uniti. 30 percento la capitalizzazione bruciata dall’inizio della crisi. Solo ieri, i titoli Toyota hanno perso un ulteriore 1,5 percento.