ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: 49 gli arresti per Ergenekon

Lettura in corso:

Turchia: 49 gli arresti per Ergenekon

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono in tutto 49 i militari turchi fermati con l’accusa di aver progettato un colpo di Stato da realizzare tra il 2002 e il 2003. Tra gli arrestati: 17 generali in pensione, 4 ammiragli in servizio e 28 ufficiali di vario grado.
In manette l’ex comandante dell’esercito Ergin Saygun, ma anche l’ex comandante dell’Aviazione Ibrahim Firtina e l’ex comandante della Marina Ozden Ornek. Secondo l’accusa, il piano prevedeva attentati a moschee e musei e l’abbattimento di un caccia turco in modo da provocare un conflitto armato con la Grecia, destabilizzando il Paese e il governo guidato dal partito AKP, che affonda le proprie radici nell’Islam.

L’offensiva giudiziaria ha spaccato ulteriormente il Paese fra i filo-islamisti e l’opposizione laica.

In Turchia l’esercito, che ha duramente negato il suo coinvolgimento nel caso “Ergenekon”, è sempre stato garante del secolarismo, anche se negli ultimi anni la sua immagine si è offuscata per presunte cospirazioni contro lo Stato.

400 persone risultano coinvolte nel complotto. Tra loro figurano soldati, docenti e studenti universitari, ma anche giornalisti e politici.