ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tre giorni di lutto nazionale per Madeira

Lettura in corso:

Tre giorni di lutto nazionale per Madeira

Dimensioni di testo Aa Aa

Tre giorni di lutto nazionale, da oggi, per ricordare le vittime delle inondazioni di Madeira. Li ha decretati il governo portoghese, in seguito alla catastrofe che ha colpito l’isola, con un bilancio di oltre 40 morti. I lavori dei soccorritori proseguono senza sosta, alla ricerca di sopravvissuti. Più di trenta persone risultano ancora disperse. Una ventina i feriti ancora ricoverati, circa 300 gli sfollati.

Per ora il governo regionale non ha dichiarato lo stato di calamità. “Per una terra come questa – dice il presidente del Governo regionale Alberto Joao Jardim -, che vive di turismo e di servizi, dichiarare lo stato di calamità sarebbe più dannoso che altro, anche se la calamità esiste. Voglio organizzare una Festa dei Fiori già dal mese di aprile.

La Festa dei Fiori è una delle principali attrazioni per i turisti, soprattutto a Funchal. Il calciatore Cristiano Ronaldo è originario della capitale. “L’ho visto alla televisione – dice – e non ci potevo credere. Ora dobbiamo pensare in modo positivo e cercare di dare il nostro aiuto. Non so cosa dire, queste situazioni sono molto tristi”.

Acqua ed elettricità sono state ripristinate su circa un terzo del territorio, mentre si cerca di raggiungere tutti i villaggi rimasti isolati. A Funchal si teme che nel parcheggio sotterraneo del centro commerciale Anadia possano essere sepolte decine di corpi.