ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Radko Mladic: perquisita la casa del boia di Srebrenica

Lettura in corso:

Radko Mladic: perquisita la casa del boia di Srebrenica

Dimensioni di testo Aa Aa

Decine di agenti in passamontagna hanno circondato e perquisito a Belgrado la casa di Ratko Mladic, l’ex capo militare dei serbo bosniaci latitante da 15 anni e ricercato dal Tribunale Penale Internazionale per genocidio e crimini contro l’umanità.

All’interno dell’abitazione gli uomini dell’antiterrorismo avrebbero rinvenuto 80.000 euro. Il blitz mirerebbe infatti a colpire il patrimonio necessario a Mladic per nascondersi.
Nelle ultime immagini amatoriali diffuse dalla tv serba compare insieme alla presunta moglie, mentre balla nel corso di una festa e fa a palle di neve, in località che si ipotizzano prossime a strutture militari.

Mladic è in particolare accusato del massacro di Srebrenica, in cui nel luglio del 1995 persero la vita ottomila musulmani. Con il serbo Goran Hadzic è l’ultimo criminale di guerra ancora ricercato per il conflitto nei Balcani.