ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran: in manette il leader dei Soldati di Dio

Lettura in corso:

Iran: in manette il leader dei Soldati di Dio

Dimensioni di testo Aa Aa

Arrestato in Iran Abdolmalek Righi, capo del gruppo separatista sunnita Jundullah, letteralmente i Soldati di Dio. Ancora non è chiaro se l’uomo sia stato bloccato nel sud est del Paese o se mentre era a bordo di un aereo, costretto all’atterraggio. Secondo le autorità iraniane l’uomo era stato già fermato in Pakistan lo scorso 26 settembre, ma rilasciato poco dopo.

L’organizzazione armata, comandata da Righi, è accusata dell’attentato terroristico avvenuto il 18 ottobre del 2009 a Pishin, nel Sistan-Baluchistan nel quale morirono 40 persone, fra cui 15 Pasdaran, i guardiani della Rivoluzione.

Per Teheran i Soldati di Dio sarebbero supportati da Pakistan, Stati Uniti e Gran Bretagna, accusa che i tre Paesi hanno sempre negato. Jundullah avrebbe compiuto altri sanguinosi attacchi come l’attentato del 28 maggio scorso alla moschea di Zahedan, nel sudest del paese, costato la vita a 25 persone.