ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan, nuovi attentati mentre la Nato in tv chiede scusa per le stragi di civili

Lettura in corso:

Afghanistan, nuovi attentati mentre la Nato in tv chiede scusa per le stragi di civili

Dimensioni di testo Aa Aa

Ondata di attentati in tutto l’Afghanistan contro le truppe della coalizione occidentale e sedi delle istituzioni governative. L’episodio più grave a Laskhar Gar, dove si contano sette morti e una ventina di feriti, avvengono dopo le stragi di civili compiute dalle truppe della Nato, impegnate in una massiccia offensiva nel Sud.

Per le vittime collaterali, che solo ieri sono state almeno 27, i comandi militari statunitensi hanno chiesto scusa alla popolazione con un inusuale messaggio in tv.

“Voglio chiarire che le nostre forze sono qui per proteggere il popolo afghano. Ci impegniamo ad aumentare gli sforzi per riconquistarci la vostra fiducia e poter costruire un futuro più luminoso per tutti gli afghani”.

Ma la nuova strategia comunicativa non pare aver prodotto gli effetti sperati. Molti afghani si sentono stretti tra i taleban e gli occupanti, e avvertono come ostili anche le forze della Nato.

“Dovrebbero usarli sempre, tutti quei mezzi sofisticati che hanno, nelle operazioni dovrebbero agire con molta attenzione”.

E da New York rimbalzano le rivelazioni del Wall Street Journal, secondo il quale i militari potrebbero non aver rispettato le regole di ingaggio, messe a punto proprio per ridurre il rischio a carico dei civili innocenti.