ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"The Hurt Locker" trionfa ai BAFTA

Lettura in corso:

"The Hurt Locker" trionfa ai BAFTA

Dimensioni di testo Aa Aa

Ai premi cinematografici Bafta, Gran Bretagna, trionfa con ben sei chiamate sul palco il film “The Hurt Locker”, dell’americana Kathryn Bigelow, che lascia a bocca asciutta anche il suo ex marito, James Cameron, in nomination con Avatar.

La pellicola, che racconta la storia di tre soldati americani in Iraq, vince, tra gli altri, come miglior film e migliore regia.

Miglior attore è il britannico Colin Firth, per “A single man”, diretto dallo stilista Tom Ford. “Quello che Tom Ford non sa – ha detto – è che ho una mail, rimasta nella mia posta in uscita, in cui gli dicevo che non potevo fare questo film. Gliela stavo per spedire, quando è arrivato l’elettricista per riparare il mio frigorifero. Non so cosa sia meglio dire, ma vorrei ringraziare quell’elettricista”.

Migliore attrice, anch’essa britannica, è Carey Mulligan per il film “An education”. “Grazie davvero, ero qui un anno fa e non avrei mai immaginato di vincere neppure, tra un milione di anni – ha detto. Mi piacerebbe fare un discorso come quello di Colin Firth e parlare di frigoriferi”.